Scuola
0 Gender a scuola: il dissenso

I ministeri collegati alla vicenda degli opuscoli sull’educazione alla diversità hanno preso le distanza dall’operazione. Ora lo fanno in maniera…

Scuola
0 Favole gay a scuola?

Una favola dai contorni omosessuali per tuo figlio che frequenta l’asilo nido o la materna? E’ sbagliato ed è un abuso! Per…

Scuola
0 I volantini simil-porno

Siamo arrivati alla distribuzione di volantini da parte dell’Arcigay ed abbiamo bisogno di censurare immagini e testi prima di metterli…

1 20 21 22 23

Scuola
0

Il caso della docente Palermo: per non soffocare nelle polemiche conta anche la voce dei genitori

Ora a riflettori spenti è possibile proporre una riflessione più pacata a partire dalla vicenda della professoressa di Palermo.
Vogliamo (ri)lanciare nel dibattito due questioni:
1. Qual è il giusto rapporto fra gli articoli della Costituzione 30 “E` dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli”, e articolo 33 “L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento”?
2. E più radicalmente: qual è il giusto rapporto fra la Repubblica, altra cosa rispetto alla Stato, e la Scuola?

Libertà educativa
Dall'associazione
0

Elezioni Parlamento Europeo 2019

Domenica 26 maggio in Italia si vota per eleggere i rappresentanti dei cittadini nel Parlamento Europeo. Articolo 26, associazione di genitori che lavora per la libertà educativa, invita quindi di adempiere al proprio diritto di esercizio del voto, dando la preferenza ai candidati e ai partiti che si impegnano a favorire: libertà di educazione e di scelta scolastica, nell’ottica di un maggiore pluralismo educativo, il riconoscimento del ruolo centrale della famiglia con la concreta promozione del ruolo primario della paternità e della maternità nell’educazione dei figli, il sostegno a partire dalla famiglia e dalla scuola dei più deboli e bisognosi con valide politiche di integrazione