Il comitato in pillole

0

Il Comitato Genitori Articolo 26 è composto da genitori, docenti e professionisti dell’educazione, con la partecipazione ed il  supporto di psicologi, pedagogisti ed operatori culturali.

Il comitato riunisce persone di differente credo religioso e filosofico, accomunate dalla convinzione – fondata su dati di ragione – che vada rifiutato con decisione l’indottrinamento gender nelle scuole italiane di ogni ordine e grado, e che rivendicano in maniera costruttiva la priorità delle famiglie in tema di affettività e sessualità, quelle intime componenti dell’identità umana che ne costituiscono altresì la base fondante.

 

In considerazione delle strategie europee e nazionali fondate sulla teoria del “gender” che impattano sull’istruzione e sulla scuola italiana, si costituisce nel il  “Comitato Articolo 26” di Roma con lo scopo di monitorare, approfondire e dialogare con il mondo della scuola e delle istituzioni, proporre iniziative in collaborazione con  docenti e professionisti nel campo dell’educazione e consentire ai genitori di esercitare quanto viene loro riconosciuto -esplicitamente e incontestabilmente – dalla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo, articolo 26, comma 3:

“I genitori hanno diritto di priorità nella scelta del genere di istruzione da impartire ai loro figli”

e mutuato dalla Convenzione Europea  sulla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’uomo (articolo 2 del Primo Protocollo Addizionale):

Lo Stato,nel campo dell’educazione e dell’insegnamento, deve rispettare il diritto dei genitori di provvedere secondo le loro convinzioni religiose e filosofiche”

In particolar modo, in materia di sessualità ed affettività, si vuole affermare il dovere di riconoscere e rispettare la dipendenza di tali delicate dimensioni  della personalità, da variabili culturali, antropologiche e religiose proprie del contesto familiare nel quale i figli si trovano a crescere. E’ la famiglia infatti, la primigenia ed insostituibile realtà educativa, responsabile della formazione dei figli  per l’ edificazione della società umana.

 

Share.

Comments are closed.