Browsing: Scuola

Scuola
2

Vi invitiamo a partecipare numerosi, sabato 25 Giugno alle ore 11.30 davanti al Ministero della Pubblica Istruzione a Roma – in qualità di genitori e semplici cittadini – a sostegno del sit-in nel quale, insieme a Massimo Gandolfini, a molte altre associazioni e con la presenza simbolica di famiglie e bambini con i loro zainetti di scuola, presenteremo il Manifesto per la Libertà di Educazione promosso dal Comitato Difendiamo i Nostri Figli, per affermare il fondamentale valore della libertà di educazione: diritto inviolabile dei genitori, riconosciuto dalla nostra Costituzione e dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Dal comitato
0

L’ Associazione Comitato Articolo 26 aderisce e sostiene il manifesto per la Libertà di Educazione del Comitato Difendiamo i Nostri figli, e alle iniziative di protesta indette nei confronti del Ministero della Pubblica Istruzione a partire dalla protesta ufficiale in cui molte associazioni presenteranno il 25 Giugno prossimo al MIUR

Scuola
1

E’ partita in Friuli la prima raccolta firme regionale per sostenere “il primato educativo delle famiglie”.
Un esempio significativo di come i genitori italiani possono raccogliere “in positivo” l’attuale sfida educativa. Sul gender… e non solo.

Scuola
0

Chiedendo venia per la banalità del titolo di questo articolo, vi proponiamo un secondo contributo riguardo il corso “W l’amore”, che si sta diffondendo nelle scuole dell’Emilia Romagna. Le “lezioni” di questo progetto “formativo” stanno destando gravi perplessità e sconcerto.Qui di seguito qualche dettaglio sui contenuti e sulle richieste di trasparenza da parte dei genitori, che non sono i soli – accanto ad associazioni e politici – a voler dire no a questa iniziativa. Che nonostante tutto continua a diffondersi nelle scuole dell’ Emilia Romagna

Scuola
1

“W l’amore” è il nome di un progetto di derivazione olandese che si sta diffondendo nelle scuole dell’Emilia Romagna. A più riprese ci sono giunte e ci continuano a giungere, segnalazioni, richieste di informazioni e di sostegno da parte di insegnanti e genitori che vedono entrare nelle scuole, in maniera non esplicita, questa iniziativa sotto la “autorevole” spinta delle AUSL e della Regione Emilia Romagna

1 2 3 4 5 7